PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inverno

Magri profili nel caliginoso letargo di un mattino gelido e senza luce.


Lunghe dita adunche graffiano un cielo plumbeo carico di neve


che attende solo un flebile pretesto per scendere muta


a coprire l'inutilità di una menzogna di poesia.


Pallida luce filtra ammalata da oriente,


violentando una densa cortina di nebbia,


ultima ardita difesa di questo niente devastante.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • sara rota il 30/06/2007 10:37
    Particolare... mi è piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0