PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ultima stazione, il cielo

Quando la mia vita diventa cieca
e il mio divenire allenta la sua corsa,
sgomento mi soffermo.
Ho sete di Te.
Voglio nutrirmi di Te.
Rinfrancato corro verso Te.
Il vento non mi fermerà.
Ultima stazione, il cielo.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • laura cuppone il 27/02/2009 00:21
    la leggo anche come spirituale...
    bella

    Laura
  • Anonimo il 26/02/2009 17:06
    È mun'apoteosi.. devvero davvero bellissima... sintesi sublime dell'indescrivibile... bravò!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0