accedi   |   crea nuovo account

L'alba nella valle

Si attardano sulla soglia
del tramonto le polveri
dell'oscurità.
Sull’uscio dei boschi
si rifugiano le tenebre
sconfitte.

Presagio di sonnambuli
granuli di esistenza.

Trasale la mia debolezza
all’impavido monologo
dell’immortalità

Mi è franata addosso l’immensità
e non ho nemmeno avuto
la forza di sorreggerla.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • CLAUDIO CISCO il 27/02/2009 19:30
    bellissima! molto suggestiva ed intensa, intrisa di arcani significati, misteriose ed ancestrali paure, forse ataviche speranze. PACE!!!
  • claudia checchi il 27/02/2009 15:37
    Molto profonda e sentita.. bella Claudia..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0