username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nell’oceano universale di Nettuno

Sono completamente drogato di me
pur cercando di essere il più possibile assente dal mio essere Ente

il mio corpo produce un esotico esoterico Brunello di Montalcino

spremendolo non so da quale grappoli di ghiandole o sostanze divine

Surreali surrenali endorfine pituitarie

mi sento un nuovo Ulisse di un corpo
senza Itaca

sballottato in un profondo universo dal dio marino

Il mio sogno da bambino era di fare lo spazzino il Netturbino

alle corte di un ospitale Alcinoo in una vecchia e nuova Urbino

non essendo un giovane papalino dalle bande nere

mi ritrovo in un pazzo lavoro a lavare discretamente l’oro

come potrò resisterti mia adorata essoterica Nausicaa

Noooooooo non sono un Giasone ne un Fermione ma un semplice nudo invisibile eclatante bosone

portante il bene in anfore di euforia!!!!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Roberto Renna il 27/03/2010 20:58
    La tua rutilante gioia è contagiosa, il tuo amore per le parole inquietante ma il significato di cui ho, ahimè, bisogno mi sfugge
  • Anna G. Mormina il 27/02/2009 17:58
    ... si dice che il vino fa buon sangue... dunque il tuo sangue deve essere molto buono!... tranquillo, non sono una vampira!
    :o*
  • Rodica Vasiliu il 27/02/2009 14:28
    Ciao, caro bosone!! non sparire inghiottito dal nero euforico di Avola!! Bacio! R
  • Annamaria Ribuk il 27/02/2009 12:16
    ... euforici del dono delle anfore... ti ringraziamo... e nel cuore ti portiamo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0