PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I fiori incompresi di un paradiso terrestre

Non vi vivo più come persone
ma come un insieme di amate vibrazioni amanti in universali cosmici

Vibrazioni di gioia di depressione altalenanti nevrasteniche timide vellutate incerte
sicure chiare scure oneste ladruncole sensuali erotiche romantiche difficili semplici altruistiche egoiste amorevole carezzevoli odiate disarcionate schizofreniche paurose timide
perse simpatiche allucinate alienate immobili ricorrenti bugiarde ma in fondo sempre vere e sorridenti nel profondo

Oggi ancora interferiscono sia positivamente che negativamente
è questa è una croce per me di piccole alterazioni emotive

Vivo per un attimo in sintonia con voi
dolore al dolore gioia alla gioia

mentre io vorrei ballare sempre gioioso sulle vostre vuote tombe

Amo le vibrazioni quasi immobili degli oggetti
anche sapendo che sono mobili

L’accoglienza di un divano il riposo amoroso di un letto la fruibilità di un tavolo

E mi innamoro della dolce sensualità colorata di un fiore
ognuno di loro porta in se un proprio messaggio colorato in profumi secreti

molte Donne portano nomi di un fiore o forse è il contrario

Rosa Rosetta Rosalia Rossella Viola Violetta Margherita Anemone Iris Gigliola
Ortensia Flora Floriana Dulcamara Artemisia Lilla Camelia Pimpinella Fiordaliso
Giacinta Mirtilla Melissa Clivia Jonquilla Tamara

In fondo le ho sempre viste ed apprezzate come rarissime Orchidee nate per essere dee

che la triste realtà di oggi continua continuando a calpestarci tutte e tutti
Spietata-mente

A volte mi chiedo se non sia un Auto-calpestamento da Narcisi nati e fatti su misura su di un marciapiede scalognato di noi stessi

dovrò scrivere un nuovo Testamento
ma mi dicono or ora che è stato già scritto qualche millennio fa

ne sono molto sorpreso visto i risultati

sembra solo che sia diventato un Visto per un ipotetico aldilà

in una delirante sciagura d‘incomprensione!!!!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • terry Deleo il 28/02/2009 01:01
    Mio caro Capitano, il tuo vascello è pieno di fiori, quanti profumi di donna, ma come dice Anna peccato che Teresa non sia il nome di un fiore... piacerebbe anche a me essere su quel vascello e navigare nell'infinito mare dei tuoi versi.
    terry
  • Anna G. Mormina il 27/02/2009 18:06
    ... peccato che Teresa, non sia il nome di un fiore... sarebbe bello se qualcuno fosse in grado di farne uno, da dedicare a madre Teresa...
    ... la sua vita, ciò che ha fatto, lei,... è parte del nuovo Testamento...
    ... nonostante i risultati negativi, non si è fermata mai, nemmeno un solo attimo, per dimostrare il suo AMORE per l'umanità, per Gesù...
    ... molto bella! :o*
  • Anonimo il 27/02/2009 16:29
    Perché incomprensione mon cap? il y a toujours quelque chose qui personne peut comprendre... et tu le sais!!!
  • Rodica Vasiliu il 27/02/2009 14:24
    Anche Gesù ha portato la sua croce avendo ai piedi le donne!! ma Lui guardava già in alto... troppo in alto per le menti e le anime di quelle povere donne!! E mi sto chiedendo se loro se ne rendevano conto di TUTTO quel che accadeva... R
  • Annamaria Ribuk il 27/02/2009 10:12
    ... siamo vibrazioni nell'universo cosmico... e attendiamo quell'attimo di sintonia... e quando la viviamo... ci espandaiamo... e nasce l'Essenza di noi...
  • cesare righi il 27/02/2009 08:45
    letta e riletta, poi ririletta, piaciuto moltissimo tutti i nomi di donna in un crescendo quasi musicale... ho quasi avuto il sentore del profumo di ognuna di loro. Forse non sono un buon giudice, ma i tuoi versi mi piacciono sempre... a prescindere... ciao ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0