accedi   |   crea nuovo account

Aquila

Nelle discese ripide di questi campi
impegno a stento i piedi
che scivolano leggeri e disattenti
su fasci di verde appena nato
e non si fermano che per l’attimo che serve agli occhi
per prender le misure giuste
e ai polmoni per il respiro forte

L’ingegno è nel gesto
delle braccia tese e del sorriso impavido

L’ultima piega delle ginocchia
l’ultimo flettersi per lo scatto

Ed ecco il volo nel vento fresco
il volo nella cascata d’aria
il tuffo
nella serena e dissipata valle
nell’incrocio di intemperie del tempo
nell’alternarsi delle stelle col sole
con la sensazione dell’ala
o della pinna
con il fruscio di foglie
e il tocco cristallino di nevi
o petali di cotone tra papaveri di seta

Con la mente in sordina
nel lancio della moneta
ho perso le scarpe
ed il mio cuore è l’orgoglio del mio petto
nel mio ventre il mio nome risuona
quello mortale
che la valle trasforma
nell’urlo di rapace….

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Marcello Caloro il 27/02/2009 18:06
    Belle immagini descrivono il desiderio della libertà assoluta, scevra da qualsivoglia vincolo. Molto apprezzata. Ciao.
  • Dolce Sorriso il 27/02/2009 17:08
    quanto senso di libertà in questa poesia,
    emozioni raccolte,
    che fanno mancare il respiro
    molto piaciuta
    tvb Anna
  • michela zanarella il 27/02/2009 15:40
    che forza, natura equilibrio vitalità...
  • augusto villa il 27/02/2009 15:12
    ... tocco cristallino di nervi... Che bella, Laura!
    Brava e complimenti... ah... manca una elle... ahahah... ma non ti dico dove...
    Puntino.
  • Anonimo il 27/02/2009 12:52
    Una miscela di emozioni in fusione con la natura.
    Ricca di immagini e socchiudendo le palpebre mi scorrono davanti
    riuscendo a sentire il fruscio di quel volo e l' urlo soffocato di quel rapace.
    Che magia!
    questo riesce a dare una poesia della mia anima sorella Laura.
    Ti voglio bene
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0