accedi   |   crea nuovo account

Corrente...

Roccia
Sabbia
Acqua

Lentissime ventate di corrente
e i capelli
si aprono alle danze
di liquidi
cristalli di sale

Gli occhi bianchi
all’oscurità degli abissi

Le braccia al calore
e al gelo

Lasciarsi andare…

alla melodia sorda
delle sfere
che salgono svelte per morire
esplodendo nell’attimo al mondo dell’aria

alle movenze discrete
dei coralli carezzevoli e seducenti

alle creature solitarie o in branchi
che abitano universi sterminati e profondi...

Roccia
Sarà sabbia
Nel vento che abita l’acqua

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 19/11/2016 15:56
    molto bella... complimenti.

7 commenti:

  • laura cuppone il 02/03/2009 00:00
    ... o harmonica?


    bacino
    lau
  • augusto villa il 01/03/2009 23:55
    Armonica... in tutti i sensi...
  • Dolce Sorriso il 27/02/2009 22:12
    fatina... quando vuoi...
    ogni volta che vuoi
    smack
  • laura cuppone il 27/02/2009 22:11
    per una volta do un "filo conduttore"...
    magari nel tempo imparerò ad esser.. meno ermetica se ci riesco...

    grazie Riccardo
    Laura
  • laura cuppone il 27/02/2009 22:09
    un bacio grande a nche a te donna speciale.
    grazie sorriso (fai un ragù buonissimo!!!)

    Laura
  • Riccardo Brumana il 27/02/2009 22:04
    un bellissimo viaggio nel pianeta pensiero, mi è piaciuto molto la soluzione di dare le tre materie all'inizio in modo freddo per poi riprenderle alla fine, dopo un percorso, e qui darne la chiave di lettura... il filo conduttore.
    complimenti, è bellissima.
  • Dolce Sorriso il 27/02/2009 21:59
    questa è una di quelle poesie nitide e profonde
    che mi mettono un brio nel leggerle
    sei troppo bravaaa
    smack

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0