accedi   |   crea nuovo account

I colori che non si vedono

Porterò nel cuore
come dolce retaggio di un prossimo passato
il rosso di un tramonto
e lo spegnersi del sole

lentamente
all’orizzonte che scompare
quasi che un angelo birbone
chierichetto impertinente
spenga la candela della vita
prima che essa sia finita
la luce mia scompare

poi la forza dell’amore
sfida e vince la partita col terrore
ed il buio ormai infinito
come unico compagno
sarà l’amico mio più caro

prendendomi per mano
inonderà il mio cuore del colore
che solo un cieco può ammirare

 

1
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 16/02/2013 22:32
    fatta di paradossi, prima della fine dei colori e del buio amico quasi tutti i colori trapassano l'uno nell'altro... veramente una bella poesia

8 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/03/2009 13:46
    piaciutissima!
  • Fabio Mancini il 28/02/2009 22:48
    Molto bella. Complimenti! Ciao, Fabio.
  • Anonimo il 28/02/2009 18:03
    Mille grazie Cesare per tutto questo, per ciò che non vediamo
    ma che nel profondo vive.
  • Vincenzo Capitanucci il 28/02/2009 17:51
    Splendida...
  • Anonimo il 28/02/2009 17:47
    Fantastica.
    Contessa Lara
  • M. Cristina Tacchini il 28/02/2009 16:47
    La forza dell'Amore è davvero immensa. Bellissima, Cesare! Un caro saluto.
  • Rodica Vasiliu il 28/02/2009 15:27
    L'amore accende una luce quasi solare e fa brillare tutte le stelle del animo!!
    Bravo!! R
  • Anonimo il 28/02/2009 15:08
    Bellissima, complimenti Cesare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0