accedi   |   crea nuovo account

Charlotte

Il tramonto ha gia fatto
il suo corso da molto.
Sarò pungente come
uno sguardo di luna.
L'alba sta arrivando dietro al mare
e fa l'occhiolino alla notte
pe darle il buon riposo.

Albeggio di sfondo
che sembra ritratto,
una pagina scarlatta in dense sfumature contratte,
io sono Charlotte,
io sono il drago bianco
di una pagina scarlatta.

L'oceano minaccioso
nella sua calma tempestiva,
abbaracciato alla mia pelle di nuvola,
estingue le stelle ormai stanche
e si sdraia sulle mie soffici squame,
i miei denti d'avorio
brillano all'inchino delle tenebre.

Albeggio di sfondo
che sembra ritratto,
io sono Charlotte,
allucinazione di un pazzo
legato stretto al suo fedele sogno

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandra Giancarli il 18/04/2011 09:42
    Stupenda.. Non a caso l'ho tatuata sulla mia schiena
  • Marcello De Tullio il 15/07/2009 11:57
    Essere legati a un sogno è molto bello. Mi è piaciuta. Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0