username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bevo per dimenticare.. o per non vivere..

E mi sto riducendo in schiavitù
di me stessa,
il mio corpo sedato sotto
l'effetto torturante della realtà,
non reascisce chiedendo aiuto
alla mia mente.
Bevo, nella speranza di dimenticare
i miei pensieri..
Bevo, per riempire lo spazio vuoto
che la tristezza e l'autolesione
vorrebbero occupare..
Bevo, ma non risorgo
dal mio stato di profonda inquietudine,
non risorgo dalla morte sempre più nera
nella quale mi sta gettando questa vita.
Nelle persone non trovo caldo rifugio,
gli insegnanti, fonte di mia felicità,
non comprendono quant'è grande
il peso dei miei sacrifici.
Come sempre per voi,
sono la solita bambina,
quella che scrive, che studia,
che non esce la sera per dedicarsi
alla scuola.
Tra complicazioni e false speranze,
l'urlo oscuro della mia rabbia,
e l'amore incandescente che
strazia i miei battiti,
trovano casa nell'animo dello stesso uomo.
Ma non sei qui, e non riesco a sopravvivere.
Direi "Basta! Lasciami in pace!"
a quest'esistenza così squallida,
e priva di ogni essenza,
che come birra offusca i miei ideali,
che come birra consuma i miei pensieri,
distorce il presente
in un orrendo caleidoscopio
di stanchi colori,
che non fanno altro che
alimentare la voglia di scappare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 07/07/2011 21:32
    vivi? non vivi? scrivi, non scrivi? fai come ti pare... e piangiti addosso perchè va di moda!
  • Anonimo il 07/07/2011 21:30
    La solita ragazzina ridicola...
  • Stella Spina il 11/09/2009 14:59
    Grazie a tutti per i commenti ma volevo dirvi che non sono un'alcolizzata!!Ma solo che quel giorno x sfogarmi bevvi un po' di birra che mi fece un brutto effetto.. grazie ancora tantissime. siete mitici
  • Anonimo il 10/08/2009 03:43
    Mi ha molto colpito leggerti. Scusami se mi permetto, ma credo tu abbia bisogno d'aiuto e sostegno morale vero più che di commenti, comunque non smettere di scrivere e se vuoi... puoi smeterre di bere. VOLERE è POTERE! Ti abbraccio e imploro alla maestosa Luna che illumini il tuo animo. Miriam.
  • Andrea il 04/03/2009 17:15
    ciao Stella, davvero bellissima poesia, riuscire a scrivere tutto questo, a condividere le proprie emozioni, non è per niente facile e lo so x esperienza... devo dire che mi rispecchio molto nelle tue parole.. ma credimi il bere nn cambia le cose.. ti confonde solo le idee.. cmq d certo le mie parole le avrà già ascoltate un miliardo di volte, non voglio annoiarti perciò, l'unico augurio che posso farti è di tenere duro, di non mollare.. non lasciarti andare "alla tristezza e all'autolesione", qui puoi trovare chi sa ascoltare le grida della tua rabbia... per me è stato così, spero lo sarà anche per te.. Continua a scrivere mi raccomando. Un abbraccio
  • stefano manca il 03/03/2009 18:29
    l'alcol esaspera le emozioni... difficilmente seda lo spirito... lo confonde, lo "affascina" e fa sanguinare... bella poesia... io sto bevendo whisky e respirando fiori, non per dimenticare ma per ricordare i colori.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/03/2009 01:55
    Nel bere... come via di fuga... si sprofonda ancor di più in vuoto negativo... dove il corpo è sedato... è non ha più una giusta visione... nè possibilità di reagire...

    Ma penso che tu Stella... lo sai benissimo... è una crisi di soffocamento dell'essere psichico... è un buon segno se gestito bene... è un risveglio interno...

    in un orrendo caleidoscopio
    di stanchi colori

    una voglia di scappare nel divino che c'è in noi...

    Bellissima poesia...
  • Nicola Saracino il 28/02/2009 23:01
    Non sono solito pormi la questione di quanto uno scritto descriva in chiaro un'esperienza personale. In questo caso però lo faccio, e ti dico: il bere non aiuta lo scrivere, né il leggere, né il vivere. Questo testo strascicato e straziato mi fa pensare a quanta bellezza potrebbe scaturire dai tuoi versi "senza birra".
    Lucia, giudico in modo assolutamente negativo il tuo invito "bevi ma continua a scrivere". Sotto tutti i profili. Nicola
  • Dolce Sorriso il 28/02/2009 21:53
    sarabbero tante le parole che potrei dirti,
    e vorrei dirti,
    ma chissa quante volte le avrai sentite...
    ha ragione Lucia
    scrivi e ancora scrivi,
    ti riesce bene!
    ciao
  • Anonimo il 28/02/2009 21:47
    bevi... ma continua a scrivere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0