username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Notte

La sentenza della notte emette il suo verdetto
di solitudine e smarrimento.
Echi lontani di belliche follie
la rendono anche surreale.
È una notte di cristallo
i cui frammenti esplosi
aleggiano minacciosi sulle nostre misere vite
costruite su ridicole certezze,
certezze appunto di cristallo.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Emanuele Perrone il 12/07/2011 13:49
    carina questa poesia complimenti
  • Anonimo il 11/10/2010 16:10
    bella ma la notte e sempre l'oscuro prima della luce.. e li che con noi stessi troviamo la voce del silenzio che ci da buoni consigli... la coscenza li fa da padrone
  • francesca morosi il 15/01/2010 14:58
    bella, piaciuta molto! Fx
  • Solo Commenti il 20/05/2009 21:29
    ".. certezze appunto di cristallo". È una riflessione tra sé e sé: la ragione sonnecchia, l'anima dorme, la lingua italiana accondiscende all'uso di congiunzioni fuori luogo. L'autrice, poi, sembra avere problemi con i significati: "verdetto" è sinonimo di "sentenza": una sentenza non emette verdetto, così come un verdetto non emette sentenza. Fortunatamente il cognome dell'autrice non è al singolare.
  • antonio castaldo il 24/03/2009 18:04
    ... ed io spero che le nostre ridicole certezze di cristallo... diventino infangibili...
    mi è piaciuta.
  • Aedo il 05/03/2009 11:34
    La notte simbolo di mistero, solitudine, ma anche del sogno inespresso. Brava!
    Ignazio
  • Anonimo il 01/03/2009 00:10
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0