accedi   |   crea nuovo account

Dissolto

Era soltanto un uomo da niente

Cicca accesa
sotto la tesa intrisa di pioggia

fermo
cuore legato
tasche bucate
Faccia spenta
cuore legato
occhi sporchi
mani bruciate
cuore legato

mi ha vista nel suo specchio in frantumi
calato il cappello
sorriso
un solo cenno
dissolvendo in una pozza d'acqua

Cicca spenta
volto impregnato di pioggia

Era soltanto un uomo da niente
che lanciava parole alla luna

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 14/05/2009 11:41
    Mi fa pensare alla nostra parte sofferente... che a volte emerge... disperata... ma che poi riusciamo... in un modo o nell'atro... a ricacciare dentro di noi...
    Sento la pioggia... come pioggia di lacrime... di quella parte di noi..
    Potrebbe essere "potata un pochino"..(ma forse è solo una questione di gusti).. e comunque mi piace.
    Così l'ho sentita...
  • Nicola Saracino il 22/03/2009 00:27
    C'è del compiacimento dietro le quinte. Un po' di disordine in scena. Nicola
  • Dorian Di il 03/03/2009 21:51
    Lo puoi vedere
    nel fumo acre di un vecchio sigaro,
    nel grigio del marciapiede bagnato di pioggia,
    sulle corde di una chitarra in una triste melodia,
    sulle tue ciglia, nel nero e denso mascara.

    Dorian

    "Nothingman...
    Isn't it something?
    Nothingman..."
  • Anonimo il 02/03/2009 20:39
    bellissima... confermo ciò che ho già detto.. sei molto brava..
  • Anonimo il 01/03/2009 20:09
    L'ho conosciuto. Abbiamo parlato e lui mi ha capito.
    La cicca spenta gli ho pestato.
    Gli ho sorriso ma dentro niente mi ha lasciato.
    MAx

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0