PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Disperatamente

Disperatamente
t'amo,
ma non me ne sono mai accorto.
Mai
ho voluto essere sconfitto
da questa scomoda realtà
tiranna e
distruttrice,
e l’ho celata dietro le rocce
di un’amicizia vera
e mancante,
piena
e incompleta,
dietro la tua affettuosa indifferenza,
o dietro la mia paura
dell’altezza
e del mutamento.
T’amo
silentemente
teneramente,
trepidamente,
sconfinatamente,
ma non ci ho mai creduto,
neanche adesso che te lo scrivo,
neanche adesso che te lo dico,
neanche adesso che te lo grido
disperatamente.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 24/04/2009 23:43
    È molto bella, Francesco!... Non solo una poesia d'amore... ma..."qualcosa di piu'...
    Ciao!!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 28/03/2009 15:15
    Adesso si che ti sei dichiarato... ed anche elegantemente.
  • Francesco il 03/03/2009 12:30
    Esatto.. sentimento strano e molto difficile...
    Il fatto che più o meno entrambi lo nominiate "paura d'amare" è per me significativo...
  • Anonimo il 02/03/2009 20:56
    Piaciuta. Il mutare dei sentimenti e la conseguente paura descritti bene nella tua poesia.
  • Anonimo il 02/03/2009 16:04
    Straziante... bellissima paura di amare... strano sentimento... non facile da gestire, ne da descrivere... bravissimo!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0