PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

MARMELLATA DI PRUGNE

Di buonora la comare
s'era alzata a snocciolare,
ché di prugne era fissata
approntar la marmellata.

Le susine eran sugose,
ghiotte, dolci e generose,
ne riempì un pentolone
e le mise sul "fogone".

Vi accese sotto il fuoco,
rimestando a poco a poco,
palesando la riuscita
come certa e garantita.

Ma una gran curiosità
la distrasse, e là per là,
mentre il fuoco divampava,
la conserva s'attaccava:

un bel grumo tutto nero
dal paiolo uscì foriero
d'un crostone consistente
tutto scuro e graveolente.

La comare disperò
rossa in viso diventò:
era ahimè! in fumo andata
la sua cara marmellata!

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 23/02/2009 17:36
    mi hai fatto gioire per un attimo di lettura! che carina, davvero! ma sai che mi sembra adatta a far divertire la mia piccola? divertente ed educativa, davvero bravo
  • francesco sobberi il 04/07/2007 12:32
    si legge con piacere e serenità. complimenti. ciao
  • augusto villa il 03/07/2007 17:16
    Bella, spiritosa e graziosa... ahahah... mi sembra di vedere la faccia della comare...
    Bravo! Ciao!
  • Duccio Monfardini il 03/07/2007 15:13
    carina.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0