accedi   |   crea nuovo account

A te

Balzai d'un tratto
al firmamento antico,
e me forgiai
in dorato astro.
Schiarendo il ner
dell'occhi tuoi sopiti,
pegno ancestral
mi feci
a te
brillando.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Nicola Saracino il 07/03/2009 12:39
    ops..."sottolinea".
  • Nicola Saracino il 07/03/2009 12:38
    Un firmamento antico preesiste ad un remoto "balzai"... Curiosa commistione di fraseggio alato e versificazione essenziale sotolinea la vena d'ironia e disegna un occhio di dorato astro forgiato nell'antico disincanto. Ancestrale e nuova.
    Nicola
  • Adamo Musella il 03/03/2009 21:57
    Donando noi stessi realizziamo il nostro comune sentire... bellissima la tua Tanya baci
  • Vincenzo Capitanucci il 03/03/2009 00:44
    La nascita di una Stella... uscita dal Caos... per donarsi in un pegno ancestrale...

    Astrale... quando gli uomini... semi-dei... diventavano... costellazioni di brillanti stelle...
  • Riccardo Brumana il 03/03/2009 00:34
    piccola poesia d'altri tempi. proprio graziosa.
  • Lorella Mazza il 02/03/2009 21:03
    Piaciuta molto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0