accedi   |   crea nuovo account

L’eclissi nell’essere psichico di un Dioscuro

Sono quasi tutti morti i bambini della mia città
avvelenati moribondi dalle acque ferme d’un inquinato porto

avevano negli occhi l’essenza del Cielo
nel cuore le carezze per la Terra materna

dalle mitiche immortali messaggere suola correvano leggeri soleggianti
naviganti in grecali venti
fino ai cancelli dai velli d’oro

Gli adulti li hanno uccisi crescendo catturati dai loro infausti pensieri

hanno perso la magica magia dell’adolescenza il primo bacio sorriso della loro solare infanzia

l’ultimo raggio di una oscurata maledetta luna penetrata

svela le intrepide raggianti vele

nessuna nube per quanto grossa pesante nera che sia
può oscurare il sole di un chiaro dio-scuro

Vivo ancora nell’improvviso battito delle onde di un luminoso raggio di ciglio ondeggiante

fiancheggiante raggiante

in un attimo di bianco giglio figlia dell’infantile sognante eterna speranza

di incontrare nel mio corpo il mio animo gemello in Casto re

per uscire da questo cor-doglio in un in-vaso campo di gioviale quadrifoglio

il mio fortunato cuore è immerso in un depurante Pool di luce in olio!!!!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Antonio Sattin il 04/03/2009 10:42
    speranza
  • Riccardo Brumana il 03/03/2009 23:41
    l'avidità dei "grandi" soffoca i "piccoli" come il petrolio si attacca alle ali degli uccelli che nel loro porto vanno in cerca di rifugio...
    per fortuna c'è chi trova il modo di depurarsi... in modo da insegnarlo anche ad altri...
    lo si può fare anche tramite la poesia, e a volte ci riesci caro Vincenzo.
    bravo, con stima,
    Riccardo.
  • Anonimo il 03/03/2009 21:54
    Bellissima Vincenzo.
  • cesare righi il 03/03/2009 09:49
    5 stelle e tanta sognante speranza...
  • Anonimo il 03/03/2009 09:25
    Impareggiabile:
    "nessuna nube per quanto grossa, pesante nera che sia può oscurare il sole di un chiaro Dio-scuro"
    Fantastica
    Contessa Lara
  • Anna G. Mormina il 03/03/2009 08:39
    ... 'hanno perso la magica magia dell’adolescenza il primo bacio sorriso della loro solare infanzia...'
    Loro sono il nostro futuro... spero cambi qualcosa... molto bella e forte!... un abbraccio!:o*
  • loretta margherita citarei il 03/03/2009 06:55
    messaggi forti di crude realtà

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0