username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

io e i miei figli

Ora del giudizio adesso
Ti prego, ho proprio bisogno
sono un Hindu nato in India
Tu chi sei? Jesu o Vishnu?
Magari tu sei con la pelle nera
Per il mio bene o male
reincarnare la mia anima lo farai.
Con il mio karma
sopra una pira di legna
tornerò alla cenere da
dove mi hai creato.

Magari sei Jesu
Allora so salvarmi di più
Con la mia confessione
Dentro una bara mi lascerò
Fedele, in colpa, alla tua venuta.
Giudicami signore prima dell’ora, Ti prego!
perchè ho figli nati in Italia
dove servono etichette e colori
per prendere la tua particola serve un nome.
obbligatoriamente cristiano.

Qui devo darti un nome o colore
so però una cosa nel mio cuore
non importa chi sei,
sei sempre stato al mio fianco
cosi lo sarai ai miei figli
Ti prego Signore nero o bianco!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • tania rybak il 15/03/2010 00:23
    nero o bianco tu sarai sempre al mio fianco... meravigliosa
  • loretta margherita citarei il 14/03/2009 12:49
    bella nei valori universali di fratellanza, quando imparererà l'umanita a non distinguere i colori della pelle, allora scenderà il paradiso in terra
  • Raju Kp il 07/03/2009 11:34
    Come chiudere occhi quando con fede mani unite fai la tua preghiera... senza nessuna etichetta una preghiera spontanea
  • tanya belletti il 07/03/2009 09:38
    Meravigliosa, sono d'accordo con te.. per fortuna nel cuore del Signore non vi sono regole.. il mio spontaneo e più VERO riconoscimento e quello d'amarlo.
  • Raju Kp il 03/03/2009 23:03
    Grazie tutti di vs commenti
    Anche io penso alla fine amore di dio per tutti,
    A Riccardo solo devo spiegare che per me sembra un atto di differenziare non dando particola a chi non è cristiano.. In india ci sono templi per fortuna pocchissimi dove il prasada (offerta di dio)non viene dato al straniero.. (saranno solo 5 o 6 cosi templi cosi) . altrimenti chi crede o non crede potrebbe andare prendere prasada. Io non condivido il fatto che devo essere hindu o cristino per fare o ricevere un atto di fede., Io sono hindu ma credo anche nel insegnamento di Jesu. Ma per participare pienamente alla pregheria che io vorrei a volte, mi viene chiesto un segno per riconoscimento. Specialmente nella casa di Signore almeno ci sia la libertà di accogliere tutti..,
  • Anonimo il 03/03/2009 21:52
    Dio è uno, ma l'amore che riversa sul mondo è per tutti.
  • Riccardo Brumana il 03/03/2009 20:40
    una bella poesia-preghiera.
    solo una contraddizione... la particola è un rito strettamente cristiano, chi non lo è non dovrebbe sentire nemmeno il bisogno di volerla ricevere.
  • Fabio Mancini il 03/03/2009 10:00
    Ho apprezzato la sincerità del tuo pensiero. Ma non farti tanti problemi, il Padre è un padre amorevole con tutti... Ciao, Fabio.
  • Maria Gioia Benacquista il 03/03/2009 09:42
    Bella preghiera.
    Due culture e due religioni si incontrano e convivono.
    I figli degli immigrati affondano le loro radici nel paese dove sono nati e assimilano tutto, integrano il nuovo a ciò che hanno ereditato dai genitori. Alla fine troveranno la loro strada, liberi e consapevoli delle loro scelte.
    Siamo tutti fratelli, non importa il colore della pelle o il nostro credo.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/03/2009 02:09
    Agnus o Agni... cola l'oro nei cuori buoni... in una convivenza di pacifico Amore... un Agnello di fuoco... porta il Tuo nome...
    Rajuananda...
    Namaste...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0