PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il melograno

Vieni al mio giardino
Vestita da baccante
Cogli dal melograno
Il frutto più rubizzo
Che aperto ti si offre
E poni le gemme nel fiele.

Adagia la gota nivea
Sul ventre mio disteso
E suggi alla fonte di Priapo
Foriero di sogni vogliosi
Nelle notti vissute piangendo
Il mio corpo distante dal tuo.

Lascia che disponga
Le rosse perle amare
Dai vertici svettanti
Delle floride colline
Fino al boscoso monte
Odoroso di selvaggio muschio.

Percorrerò la via tracciata
Indugiando con le labbra
Ad ogni piccolo fremito
Giunto al favo palpitante
Attingerò al copioso miele
Saziandomi di dolcezza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Anonimo il 28/09/2009 21:09
    In modo raffinato, carico di erotismo, componi versi che seducono la mente...
    Dani
  • Anonimo il 17/04/2009 14:13
    Ah pero!!!! Wow che brividini... che descrizione esemplare!
  • loretta margherita citarei il 06/03/2009 19:54
    bellisima
  • patrizia chini il 04/03/2009 14:12
    stile e sensibilità... mixer esplosivo per raccontare con pennellate pastello un tema di fuoco che affiora dai tuoi bei versi in un intrigante percorso che evoca immagini di elevata sensualità e, in alcuni punti, anche di valenza erotica. Molto apprezzato.
  • nicoletta spina il 03/03/2009 23:28
    Che meraviglia di sensualità e garbo. Omaggio alla natura e al corpo che suggella passione nel frutto desiato. Stupenda!
  • Vincenzo Capitanucci il 03/03/2009 23:18
    Wow... Splendida Marcello... questi mitici dolcissimi semi di melograno... cari ai Greci... dove si può vncere o perdere tutto...
  • Marcello Caloro il 03/03/2009 22:27
    Un grazie di cuore a tutti! Temevo potessi offendere la sensibilità di qualche lettore, pare che così non sia e ne sono contento.
  • Anonimo il 03/03/2009 22:20
    Una meraviglia.
  • Cinzia Gargiulo il 03/03/2009 22:10
    Wow!... Che passione, espressa con grande eleganza!
    Bravo!
    Un abbraccio...
  • Annamaria Gennaioli il 03/03/2009 22:09
    Bella... non ci sono parole per commentare..
    Bravissimo..
  • Anonimo il 03/03/2009 21:43
    Dimenticavo... se questa è la risposta alla poesia di Fabio... tanto di cappello...
  • Marcello Caloro il 03/03/2009 21:06
    A te larisposta, mio caro Fabio... O preferisci toccata e fuga? Grazie. Sei gentile.
    Sophie, è un vero piacere il tuo apprezzamento. Abbraccio.
  • Fabio Mancini il 03/03/2009 20:14
    Una chiusa che potrebbe essere tranquillamente definita "erotica" ma per il garbo e per il pudore che esprime, diventa romantica. Lo stile c'è, anche se un po' troppo lineare. Piaciuta. Non so se hai notato, ma l'attesa cresce, attimo, dopo attimo. Ciao, Fabio
  • Anonimo il 03/03/2009 19:48
    Olalà!!!! Mais quelle passion!!!! Ma che passone mon chèr... e per chi è questa delizia di frutti?? Davvero bellissima... ispirante direi!!! Bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0