accedi   |   crea nuovo account

Brutte pensiero

Oggi me ditto che è chiagnuto e subbito stu core a' palpitato
e mille pensiere manne turmentato.
M'addimanne o' pecchè, forse sarà paura e perdeme, forse è malincunia
e sta vita n'grata, forse chi o' sape, è sulo nu mumento.
Je stesse me dico: " Si pazze! È a toja, te vo bene, pensa sulo a te, ma
stu core nun se da pace e geluso e chist' ammore, te chiamme, te cerche e
smaniuso nun se da tregua.
Po sente sta vocca toja, doce comma na' cerase, cucente comme 'o fuoco, ca le
giura ammore; allora nun tremme cchiù e comma nu criaturo s'addorme into e
braccia tuoje.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0