accedi   |   crea nuovo account

Gli attimi vestiti d'amore

Cinque attimi fa,
seminavo sorrisi e coglievo margherite,
mentre due mani all'aroma d'amore
mettevano briglie ai grilli bambini
del loro fiore sbucato da un mese di neve.

Quattro attimi fa,
amica di un folle aquilone divenni,
e da davanzali imbottiti di nuvole
il mondo presi a guardare,
a bordo di bolle di fantasia.
Coperte d'amore eran le tenere mani.

Tre attimi fa,
paladina del mio indomito sentire rimasi,
sebbene insidiata da temporali di fiele.
Quelle fedeli mani alleate
mi erano accanto con parole e baci.

Due attimi fa,
da un garbuglio di rovi fuggii sollevata,
dopo marce, battaglie e pioggia battente.
Le due mani ora cercavan le mie,
così lasciai passi vestiti di notte,
per donare il mio sole a quegli occhi bambini.

Ora accendo i segnali del giorno che nasce,
gioia cerco nel velluto degli attimi in fiore,
ascolto i sussulti di quel battito testardo,
ed ancor prediligo sorrisi e margherite.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Riccardo Brumana il 08/03/2009 02:26
    poesia dal contenuto semplice e ben strutturata.
    brava.
  • Anonimo il 05/03/2009 17:30
    Bella, complimenti Maria Cristina.
  • tanya belletti il 05/03/2009 15:08
    molto ben scritta, brava
  • cesare righi il 05/03/2009 15:06
    molto molto piaciuta, mi rammenta un film appena visto: Benjamin Button dalla fine all'inizio
  • Anonimo il 05/03/2009 15:03
    Ciao Cristina,
    fortissimo il Count Down dei sentimenti...
    Molto piaciuta
    Un abbraccio
    Contessa Lara
  • giuliano paolini il 05/03/2009 14:50
    e' proprio cosi' combattiamo troppe battaglie
    e davvero rari i momenti di allegra fiesta
    ma a volte riusciamo ad ingannare il destino e prolunghiamo la festa
    non dimenticartene alla prossima occasione
    baci e ottime feste

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0