PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

E camminavi

E camminavi
abbracciato al dolore

affamato
sull'orlo della pioggia
il nulla negli occhi

tremante
aggrovigliato alla polvere

in un tacito silenzio
graffiato dalla sera
sognando di volare.

Ho incrociato il tuo cuore
in quella primavera
profumata di more e biancospino

in quel giorno
che si addormentava nelle ombre.

Ora sei una goccia di luce
un caldo sorriso
un istante che riempie la vita

io e te
insieme per sempre.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • katia debora melis il 19/01/2007 19:45
    bella, molto bella. forse non avrei inserito gli ultimi due versi...
    come l'amore trasforma e salva, come una strada è diversa se percorsa da soli o in compagni.
  • katia debora melis il 19/01/2007 19:44
    bella, molto bella. forse non avrei inserito gli ultimi due versi...
    come l'amore trasforma e salva, come una strada è diversa se percorsa da soli o in compagni.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0