accedi   |   crea nuovo account

a voi tutti

Ogni mattina risvegliate
dai sogni ancor vivaci
i miei pensieri lenti
li prendete e trasportate
in terre sconosciute
dove fioriscono ghiacciai
e vivono nuove fate
tra eroi del passato
e guerrieri del futuro
mi regalate una speranza
o mi colpite con un pugno
che riscopro essere carezza
mi lasciate veleggiare
nelle mie regali velleità
di divino illumino il mio estro
ritornando uomo nel reale
le tristezze e le vostre gioie
raccontate alla mia anima assetata
da questa fonte magica
continuerò ad attingere

per l’eternità

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 06/03/2009 19:53
    Bella, Cesare.
  • Anonimo il 06/03/2009 13:17
    E bravo Cesare!
    Un caro saluto
    Contessa Lara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0