PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nella morsa della malinconia

Patetico oblio
Grigio limbo
Suoni note dolenti
Strazi e torturi
Sogni e sentimenti
I pori dell'anima
Soffochi e otturi
Linfa vitale
dalle vene prosciughi
Incupendo giorni e notti
di solitaria tristezza
Tormenti attimi, momenti
Infiniti e silenti
In una desolata landa
Abbandoni il mio cuore
e in esilio bandisci
lontano l'amore
In castigo, in punizione
La gioia è in prigione
di ghiaccio temprato
nel dolore forgiato
Bigia e austera spelonca
ne hai fatto del cuore
Tetra coltre sporca
delle sue carni il colore
Baratro d'agonia incombente
Occulti del viver letizia gaudente
Con te la felicità
spero estingua presto
il suo debito disonesto
ingrassato dalla tua avidità
Gretta, interiore, meschina avaria
Mesta, atroce, oscura malinconia.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 04/12/2015 09:48
    apprezzata... complimenti.

1 commenti:

  • Anonimo il 06/03/2009 19:24
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0