PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le fou et la foule

“Dames et chevaliers,
voilà le fou, le jongleur
... il giullare! ”

Nella sua nuova veste dai ritagli verticali
nel grande copricapo giallo
fece ingresso in quella corte
senza re, senza regina.

Una massa informe
pronta a ricevere
i castighi e i sollazzi del mestiere illecito.

Un cantastorie ormai segnato
riconoscibile buffone.
Come una meretrice, un appestato. un lebbroso.

“divertici ma non avvicinarti a noi, uomini e donne dabbene! ”

Un mimo
Un attore
Un giocoliere
Un ciarlatano
Un ammaestratore di animali

Il diavolo
Il caos
Il circo dell'orrido
La pazzia in lui

“È pronto per il rogo adesso, non ci diverte più”

Parole sussurrate
velate dietro porte chiuse
lezioni di umanità a copertura di lordura.

Nessuno voleva più le sue ballate, le sue parodie.
Era divenuto sfrontato, irriverente.
Lo desideravano acrobata della sua stessa fine.

Ghignanti, pettegoli, ridicoli, ne agguantarono la forma
sfilando alla parata dei folli,
mentre il vagabondo errante
riprese il cammino,
raccogliendo il suo bagaglio di ottave e cantilene.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • augusto villa il 14/05/2009 14:04
    Bella... sì... davvero bella!
  • Anonimo il 18/03/2009 20:35
    Et voilà... je suis LE JANGLAR!
  • Anonimo il 09/03/2009 10:26
    Très belle ma chère... particolare... originale...
  • Vincenzo Capitanucci il 09/03/2009 00:25
    era diventato pericoloso... un destabilizzatore... un Santo... al Rogo... al Rogo...

    Splendida... Debora...
  • Anonimo il 08/03/2009 23:49
    Qui si comincia a percepire che la signora Debora, ha messo la marcia in più che ci lascerà a rincorrerla, sbuffando ed ansimando.
    Qui e' per palati fini fini ragazzi...
    Un inchino, a mò di giullare.
    MAx
  • Dorian Di il 08/03/2009 23:42
    Leggendo di questo Giullare mi viene in mente una cosa che avevo scritto tempo fa su un altro blog... parlava dell'Appeso.
    Un'altro personaggio che vede il mondo da una prospettiva diversa, temuto e, al contempo sbeffeggiato.
    Bramato ed emarginato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0