PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un cono di gelato fritto

La malinconia appiana tristemente lentamente languidamente la via
dal dolore crudelmente devastata

con dolci proficue nostalgiche fiammelle di lacrime pallide impiantate nella carne

Patologicamente riviverti
ancora una volta
per l’ennesima volta nel tramonto d’un cielo scuro dal rosso roseo volto albeggiante
di speranza

nei folti pianti spezzati dai risi infuocati ubriacanti in vapori caldi caricati dal delirio
di impeto della passione sconvolta trascinante trascinata da una mente baldanzosa
in danze roteanti sfrenatamente meravigliosamente illogiche di profondissimi
desideranti

l’improvvisa onda della svolta folle improvvisamente cala

nella pace d’un rassicurato beato sorriso stupito da una oasi lucidamente fresca

bramante di bere tranquillamente Amore nelle acuminate spire sorgive spinte all’inverosimile

dal possibilmente simile

intravisto

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Rodica Vasiliu il 09/03/2009 14:56
    Un involtino "primavera", un gelato fritto e un grande sorriso dal Drago Ro!!
  • Anna G. Mormina il 09/03/2009 13:23
    ... malinconia... un sentimento che ci affligge con silenziose lacrime, rumorose isteriche risate...
    ... poi, fresca oasi... ci sottrae dal dolore e ci salva con Amore!
    ... CHE MERAVIGLIA!!! :o*
  • cesare righi il 09/03/2009 10:40
    che dire?, nulla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0