PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Acolta, me!

Il mio papà mi sorride sempre.
Il mio papà gioca con me,
mi rimbocca le coperte e mi chiede come sto.
Com’è buffo quando arriccia il naso,
quando mi domanda di raccontargli
la mia età, di parlargli dei mie amici,
della scuola, del tempo che è…il suo
era diverso.
Il mio papà mi abbraccia commosso,
parla con me e ascolta me, lui non è severo, né budino è solo
il mio papà immaginario.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0