accedi   |   crea nuovo account

Cerco DIO

Credo nelle cose che vedo,
nell'acqua che bevo,
nel cibo che mangio,
nel bene delle persone che ho
vicino a me.
Credo di sentirmi protetto
dalle persone che mi amano.
Credo nel sangue che scorre nelle
mie vene, e che egli mi da la vita,
credo nell'aria che respiro, e che
mi da abbastanza ossigeno
per vivere e respirare.
Non credo nei miracoli dell'Onnipotente
ma credo nei miracoli che l'uomo
può fare per cambiare questo mondo.
Credo in tutto ciò che io possa vedere,
ma non smetto mai di cercare DIO

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 27/01/2010 11:55
    Comunque tu Lo concepisca, Dio è dentro ognuno di noi e crede in te.
    Sei fortunato ad avere la coscienza del mondo che, nella sua materialità, spesso ci sfugge.
    Quindi penso che la tua debba essere, se lo vorrai, una ricerca interiore.
    Personalmente Lo trovo nei piccoli miracoli di ogni giorno che non vediamo o chiamiamo coincidenze, in un sorriso, nel riappacificarsi, nei bimbi, nelle cose belle che ci circondano;possiamo distinguere il bene dal male soltanto perchè esistono entrambi e Dio ci lascia la libertà di scegliere in ogni momento.
    Belle riflessioni e belle parole.
    un saluto e cinque stelle
  • Anonimo il 20/09/2009 22:15
    purtoppo o per sfortuna, sono una scettica anche io, e difficilmente mi è semplice credere in un dio.
    Concordo con le tue parole
  • laura cuppone il 10/03/2009 00:08
    ognuno ha la sua strada e il suo percorso... e non so se davvero in cuor suo sarà mai sicuro in tutto e per tutto... di quello che dice, di quello in cui crede o non crede...
    ti auguro anch'io di... ascoltarlo... in te.
    Laura
  • Riccardo Brumana il 09/03/2009 23:18
    a rigor di logica allora non dovresti nemmeno credere all'amore alla paura all'odio ecc... eppure esistono, anche Dio lo sentirai... e sentirai che c'è... e nulla ti farà più paura...
    ti auguro di incontrarlo... un giorno...
  • Fabio Mancini il 09/03/2009 22:41
    Per quanti "miracoli" possa fare l'uomo nella scienza, nella tecnologia, nell'ingegneria, nel benessere, egli non riuscirà mai a costruire su questo mondo il Paradiso. E sai perché? Perché il Paradiso è la "condizione" delle anime elette e degli Angeli di Dio. Quando le tue carni saranno rosicchiate dai vermi e le tue ossa saranno ridotte in polvere, di te non resterà niente. "Il nulla". Già, forse perché il nostro corpo è corruttibile, mentre l'anima può essere elevata ad una condizione superiore. Ciò che dici non è nuovo: il dubbio dell'esistenza di Dio è forte quanto la certezza delle nostre convinzioni materiali. In bocca al lupo, perché penso che ne hai bisogno. Fabio.
  • Alberto Veronese il 09/03/2009 19:31
    poco spirito santo, molto santo spirito... piaciuta. auguri.
  • Vincenzo Capitanucci il 09/03/2009 19:09
    Credo profondamente in Me...

    Bella... tangibile... Tommasea...
  • Marcello Caloro il 09/03/2009 19:00
    Leggo, rileggo... e più leggo, più avverto la provocatorietà del tuo scritto. Credo che tu creda, in realtà; oppure che abbia creduto ed ora pensi di non credere più!
    Sai perchè? Esprimi rabbia sorda, quella rabbia che scaturisce quando ci si immagina abbandonati; quando siamo impotenti di fronte al destino.
    Nel profondo rispetto delle tue convinzioni, voglio dirti che ognuno di noi ha un Dio: personale e disponibile a mutare a seconda delle nostre esigenze. Un saluto e auguri.
  • Anonimo il 09/03/2009 18:21
    Ops, piaciuto il leitmotiv. La forma penso sia da rivedere.
    Ciao
    C. L.
  • Anonimo il 09/03/2009 18:20
    Non vorrei tornare a ripetermi ma (e non l'ho certamente partorita io): credi in te stesso e scoprirai il regno degli Dei!
    Piaciuta
    Un caro saluto
    Contessa Lara
  • Kiara Luna il 09/03/2009 18:13
    Se io dovessi credere solo nell'uomo e in quello che fa.. la mia disperazione sarebbe un pozzo infinito.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0