accedi   |   crea nuovo account

L'alchimista

La fiamma divampa
alimentata dai rimpianti
sotto l’ampio crogiolo
annerito dalle colpe

Denso liquido ribolle
in accecanti spire fumose
di continuo rimesto
frasi d’amore taciute
gesti d’affetto incompiuti
lacrime lasciate versare
cuori costretti a patire

Attendo che tutto consumi
prosciugato dal vento del tempo
sul fondo nulla rimane
solo la fredda radice del dolore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Adamo Musella il 15/03/2009 18:21
    Fino a quando tutto diverrà ricordo... quello bellissimo rimarrà una vita intera bellissima Marcello ciao
  • IGNAZIO AMICO il 13/03/2009 00:49
    Nere colpe sembrano affiorare dal ribollire dei ricordi del passato. L'Autore confida nel tempo che tutto cancella, ma è ancora ben lungi dall'avere scordato.
    Sentimenti profondi che il ripiegamento su se stesso mette a nudo, che lo stile del poeta ammanta di autentico lirismo, di velata mestizia, di palese rimpianto che è anche rimorso e pentimento. L'immagine ambientale della cucina di un alchimista la trovo originale, espressiva e molto appropriata. Complimenti.
  • Donato Delfin8 il 11/03/2009 23:02
    Piaciuta!
    Per il contenuto non so se sarebbe meglio un rimorso o un rimpianto. Dipende!
    Un saluto.
  • Marcello Caloro il 10/03/2009 19:32
    Un saluto a tutti, grazie per i vostri commenti.
  • Anonimo il 10/03/2009 16:31
    si rimpiange ciò che non si è vissuto, e non possiamo sapere se ciò avrebbe mitigato o aumentato il dolore. Il tempo piano piano lenisce ogni pena, nel frattempo impariamo dai nostri errori.
    bella poesia
  • marcella vitelli il 10/03/2009 16:27
    Perchè, a volte, non osare e fare un salto nel buio... oppure non dire... e lasciare che il tempo lasci come sua impronta solo dolore? Sono domande che faccio a me stessa (in un mio momento che definirei... crepuscolare) a cui non so dare risposta e prendo spunto dalla tua poesia che trovo comunque molto bella. Complimenti sempre. Marcella.
  • Anonimo il 10/03/2009 15:39
    Quanta tristezza... ma il dolore si attutirà e la piccolissima fiammella che c'è in ogni cuore, brucerà tutto... risorgerà dalle ceneri l'Araba fenice... più luminosa che mai... basta alimentare un pochino la fiamma... ti presto l'accendino???
  • Cinzia Gargiulo il 10/03/2009 15:14
    È molto brutto avere rimpianti nella vita, ancor più brutto patire per parole d'amore non dette... Per fortuna il tempo attutisce ogni dolore...
    Molto bella Marcello!
    Ti abbraccio...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2009 14:28
    e speriamo in un cuore che da piombo... sia diventato Oro...

    Dal libro immaginario delle Trasmutazioni... bravo Marcello...
  • loretta margherita citarei il 10/03/2009 14:19
    il tempo è panacea, il dolore si assottiglia, ma rimane sempre nel ricordo bellissima nel conenuto e nella forma

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0