accedi   |   crea nuovo account

Nube d'amore

Ero lì, vicino al mare.
Guardavo i barlumi rossi del sole morente.
E pensavo a te.
Lo sciabordio dei pensieri
Mi sbattevano sotto la fronte
Un battito degli ali dei gabbiani
Verso le nuvole accese
Come lingue di fuoco:
Mi ami, non mi ami, mi ami...
Come le onde sulle sabbie mobili
Di pensieri angoscianti.
Alzai lo sguardo verso il tramonto
E vidi il tuo sorriso tra le nuvole ardenti
Ed una vampata calda e dolce come il miele
Mi abbracciò dolcemente..
Una bellezza cosi era fuggevole, quasi dolorosa
Come il tuo amore per me.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 10/03/2009 16:26
    il mare è spesso fonte d'ispirazione e spesso escono belle poesie come la tua
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2009 15:29
    Bellissima Rodica... una bellezza così fuggevole... quasi dolorosa...
    Un salutone ad Alì.. ed a Amì...
    Babà...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0