PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Simona sorgente di poesia

Tenerezze, aleggiano nei tuoi sorrisi
dondolo sull'amaca dei tuoi pensieri,
i giorni albeggiano nella luce verde
dei tuoi occhi profondamente limpidi.

Adagio il mio pesente, sul guanciale
di velluto dei tuoi sguardi sconfinati,
mentre culli coi colori della tua voce calda
tutte le mie fantasie, sopite, o smarrite.

Il disegno della tua immagine tersa
è il solfeggio di una melodia sognata,
mai musicata, scrivo utopiche nenie
pavide liriche, su astratti spartiti.

Futuri fragili, si immergono muti
in anfrati di passioni recondite,
la mani, come ali di airone bianco
accarezzano illusioni e disincanti.

Ti seggo miracolosamente accanto
in occasioni insperate e magiche,
il mio poetare entra dentro di te
e ci unisce in attimi... trasparenti.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 08/01/2010 15:46
    Bellissima... e tu... molto, molto bravo.
    Complimenti Silvano!
  • Fiscanto. il 12/06/2009 21:56
    Bellissima... bravo!
  • tanya belletti il 10/03/2009 16:33
    Un bellissimo sonetto D'amore...
  • Anonimo il 10/03/2009 16:27
    Bella
    Un saluto
    C. L.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2009 16:16
    Trasparenti solfeggi...

    Bellissima... Silvano...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0