PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Israele

Quanti martiri dovrai donare al mondo per farti amare
Quante lacrime dovrai asciugare per poter vivere la pace
Perché tanto amore genera solo orrore
Perché la tua esigenza di vita è così combattuta

Israele così vera e viva
la tua storia antica è
negli sguardi dei giovani
si specchiano i tuoi domani nei loro sorrisi
non li dovrai più spegnere perché sono loro
il dolce retaggio di un passato
da non rivedere

vergogna del mondo

dovrà oggi tacere
chinare il capo piangendo
di vergognoso silenzio
l’uomo che avrà l’ardire di giudicare

Israele l’eterna
le spiagge e gli azzurri
creati dal nulla che il nulla ora rivendica
per relegare nell’oblio dell’ignoranza

Pulsa di nuovo il tuo cuore
e la vita non lo vuol più lasciare
disperata è la scelta
ma nulla potrà
più cambiare il diritto di essere vera

Il tuo diritto d’esistere
è stato sancito nel sangue
è scritto in ogni tuo uomo
è nel ventre delle tue giovani donne
è nella madre che accetta il sacrificio del figlio
perché qui non si difende più un dio
ma solo una logica eterna
il diritto inalienabile della libertà

Israele non perderti
resta cosciente e segui sempre la strada tracciata
colpisci senza l’odio da cui venisti colpita
costruisci con la saggezza che ti diede il diritto di essere
resta sempre la vera Israele unica al mondo
catino delle sue lacrime amare

(per le lacrime che lasciammo io e Catia al museo dell'olocausto)

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/04/2012 08:26
    splendida poesia complimenti cesare

2 commenti:

  • Anonimo il 31/03/2009 00:38
    Bellissima Cesare, bellissima...
  • Riccardo Brumana il 10/03/2009 20:22
    quante atrocità può fare un pazzo al potere quando ha paura...
    sì perchè è la paura verso il popolo eletto che ha portato a questo...

    una bellissima dedica al popolo di dura cervice.
    complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0