accedi   |   crea nuovo account

A. Luccicante

filo d'erba che guardi in su
pizzichi i miei piedi bucati,

formica che pisci sul mio collo
togliti o t'ammazzo,

raggio di sole
fermati e riscaldami,

nuvoletta che passi veloce
non ritornare più,

perché sulla strada della vita
si può scivolare.

SignoreS’iori ho lo straordinario onore di presentare a voi il più grande poeta vivente,
Alessandretto Luccicante!
APPALUSI APPLAUSI APPLAUSI

Alessandretto inciampò sul gradino,
una scarpa si sfilò dal piede,
e il calzino bucato fece la prima di tutti i giornali
del mondo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 16/03/2009 22:36
    Veramente simpatica! Bravo!
    A rileggerci...
  • Rodica Vasiliu il 13/03/2009 14:05
    Quando la scintilla crede di essere FUOCO!! bravo!! R

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0