PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L’autobus e il Metrò.

Preferivo la tratta dell’autobus
al metrò, rettilineo incontrastato,
infinite parallele del conformismo,
indesiderabili utopie,
parossismi inconfondibili,
sempre ugualmente conformate
al plumbeo silenzio delle rotaie!
La vivacità dell’itinerario
che scruta Paesi, cattedrali.
Di contro, pedissequa sequenza
d’oscuro sottopassaggio,
miscellanea di striduli suoni,
balzani, sconclusionati moti
di un caduco e celato paesaggio!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Donatella il 23/05/2007 23:38
    Carica di argomenti, parole, argomenti e storia, miscela esplosiva di un ottimo risultato, bella!
  • augusto villa il 07/03/2007 11:14
    Bellissima... mi ci rispecchio in pieno... e per di più è scritta benissimo!
    Veramente Complimenti!!!
    Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0