accedi   |   crea nuovo account

Spirito irrequieto

Irrequietezza muove i miei passi,
come di viandante frettoloso;
mi privo del piacere di assaporare
i doni che sorte benigna mi ha dato
e rivolgo i pensieri verso mete
sempre nuove e mai appaganti.

Mi inerpico per una scala
con infiniti gradini e non riposo:
mi illudo che in cima
troverò quiete e luce
e finalmente il traguardo
della mia affannosa corsa.

Ma resterà allora tempo
per gustare appieno la vita?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Antonio Pani il 27/03/2009 19:06
    Profondità e leggerezza, compagne "stridenti" in un cammino talvolta malinconico. Un bel racconto di te, schietto, sincero e appassionato. Piaciuta. Grazie per attenzione e commenti. A rileggersi, ciao.
  • tanya belletti il 17/03/2009 22:25
    Di pensieri molto dinamici.. profonda nella sua affannosa ricerca, complimenti
  • Anonimo il 13/03/2009 23:58
    Cosi si è sempre in cerca di mete da raggiungere che non godiamo di quello che abbiamo. Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0