accedi   |   crea nuovo account

Tre voci alla felicità

(2100)

- Una vita difficile? No.
Non più di altre almeno.
Un uomo di troppo
confuso amore
per questi giorni, per noi.

- E come per noi, tuo compito
deve essere negare
ogni coscienza al dubbio
di te stesso: diventare
semplice azione di leve
e di parole ordinatrici
al mondo, fino ad eludere
l’insopportabile domanda
di felicità che distrusse
i Padri.

- L’assolata domanda di felicità, per me.
Assolata come forse fu tutta la Terra
al nascere.

E rideva forte
ora l’uomo
seduto in mezzo
ai maestri
pieni di stupore
alla sua risposta.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0