accedi   |   crea nuovo account

In trappola

Mi sono persa per troppo tempo
Nel nostro amore boscoso
Fra i rami spigolosi e ombre silenziose.
Pensavo che sia al riparo
E invece ero in trappola come un cerbiatto.
Che non se ne accorge del cacciatore
Che si avvicina sorridendo per sacrificarlo.
Mi ha svegliato il canto di dolore dell’usignolo.
Ho alzato lo sguardo e ho visto il cielo
Azzurro e cosi lontano, cosi dolce e quasi irraggiungibile.
All’improvviso, un brivido di paura e solitudine
Mi ha fatto tremare il corpo e il cuore.
Troppo freddo e buio vicino a te. Scappa! Scappa!
Mi ho scrollato di dosso tutto il gelo e ho volato via.
E davanti a me, i riflessi ramati del tardo pomeriggio
Si sono diluiti in una tenue nebbia violacea.
Al calar del sole.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 15/01/2010 19:37
    complimenti davvero bella
  • tanya belletti il 18/03/2009 17:02
    Ti eri smarrita ma hai ritrovato la strada che ti ha regalato un nuovo sole, brava!!
  • Vincenzo Capitanucci il 18/03/2009 16:54
    Era tempo che volasse via quell'usignolo... come nel film Bottom... verso nuova alata giovinezza...

    Struggente... ma verso il positivo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0