PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La noia

Noia si appresta
Ermetica e improvvisa
Devastante nel colpire
Distruttiva la sua forza
Eppur par così banale

Fiume in piena
Tutto si trascina
Amore
Odi
Amicizia
Rancori

Io come tronco alla deriva
Mi lascio trasportare
Anonimo e indifferente
Vedo i vostri volti scorrere veloci
Come fotocopie tutte uguali
Stampe di un toner ormai essiccato
Anonimi come anemici anatemi
Andate oltre lentamente

Improvvisa una bracciata
Repentino il movimento
Ecco la riva che si appresta
Già vivace per tornare
All’attesa di nuova noia sempre uguale

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • nemo numan il 02/08/2009 05:12
    bellissima
  • Manuel Zafarana il 06/06/2009 12:19
    Questa è una poesia davvero interessante, aggiunta tra le mie preferite! Complimenti davvero...
  • Anonimo il 20/03/2009 18:11
    Molto bella.
  • Anonimo il 18/03/2009 22:27
    Bella Cesare, bravo.
  • Marcello Caloro il 18/03/2009 19:42
    M'inchino devoto, basito, incredulo, beato dalla tua bravura!
    (così ti rendo pariglia!) Sorrido e saluto. Ciao.
  • loretta margherita citarei il 18/03/2009 19:14
    cesare, non ti smentisci mai, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0