accedi   |   crea nuovo account

Autoritratto

Ho l’occhio sveglio e la mente veloce
Sono possente nell’anima ed il cuore è sereno
Sorrido all’amore
Odio ed aiuto scientificamente
Sono sempre presente

Ma la mia assenza qualcuno la sente?

Volo di notte e di giorno lavoro
Poeta e scrittore
Vincente e perdente
Della vita ne assaporo l’essenza
Della donna non posso far senza

Sono uomo sincero e bugiardo

Nel dubbio io fuggo
Poi ritorno più forte di prima
Raramente cerco la rima
Mi viene spontaneo il sorriso
E dormo sereno

I miei mille perché hanno tutti risposta

Sono sposo fedele
E mai tradirò con il corpo
Ma la mente è proprio un vulcano
Padre cosciente
Figliolo ubbidiente

Un nome e un destino col libero arbitrio, eccomi qua…

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 19/03/2009 22:45
    Che dire c'è il tuo mondo. Bravissimo Cesare, un saluto.
  • Anonimo il 19/03/2009 20:01
    Un po' tutto e il contrario di tutto... i miei complimenti!!! Occhio a tradire anche solo con la mente... a volte fa male anche quello... ma avverto una grande sensibilità... aurevoir
  • loretta margherita citarei il 19/03/2009 14:40
    sono un piarta ed un signore cantava iglesias ai nostri tempi, ciao cesare
  • Rodica Vasiliu il 19/03/2009 14:39
    Se sei davvero cosi, sono contenta di incontrare un uomo sereno e felice! E, sopratutto, che scrive dei versi cosi belli!!

    R
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2009 14:00
    Sei un prisma... Cesare... che scompone nel suo cuore di trasparenze serene... un raggio di superna luce...

    Stupenda...
  • Anonimo il 19/03/2009 13:50
    Stupenda!!!
    Complimenti!!!
    nel

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0