PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

canzuncella per Napoli

Da sempre sono innamorata
di questa splendida città
e quando come turista, molto tempo fa,
la venni a visitare,
solevo tra i vicoli passeggiare,
con gioia mi fermavo ad ascoltare
l’allegro dialetto delle comari
intente, alle finestre, i panni a sciorinare.
Napoli allora era tutta un’allegria,
si sentiva l’umano calore in ogni via
e quando scendeva la sera,
aprivo la finestra che dava sul mare
ed iniziavo a sognare.
M’immaginavo, seduto alla scrivania,
il gran maestro scrivere la poesia
“pianefforte’e notte”, piena di malinconia,
oppure il grande Totò, principe dell’ironia
mentre stringeva al petto, dell’innamorata la fotografia.
Poi, se m’affacciavo sulla via,
mi pareva di veder passeggiare
l’eccelso Edoardo, in buona compagnia
di Filumena Marturano, donna vestita solo dell’amore
che mi ha commosso e toccato il cuore.
Più ormai quella Napoli esiste,
oggi l’aria che si respira è triste.
Troppa violenza, troppo orrore.
Possa Iddio questa città benedire,
e che presto, vi possa sbocciare, della pace il fiore.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • antonio castaldo il 21/03/2009 16:07
    bella fotografia della napoli di ieri coi personaggi-culto ed orgoglio cittadino e non solo
    una napoli che esisterà sempre perchè difficilmente potrà uscire di mente all'umanità
    e se solo quella di oggi si decidesse ad imitarla anche un poco staremmo tutti molto
    meglio... tutto bello... grazie
  • Vincenzo Capitanucci il 21/03/2009 14:33
    Una splendida città... fra la bellezza di Capri e le rovine di Pompei il suo destino...
    Speriamo perchè è un vero fiore... fra artisti... canzoni... buona cucina... ed la sua magica tazzulella di caffè...
    Bravissima Lorella...
  • Anonimo il 19/03/2009 22:12
    Bellissima dedica a una delle città che ha dato molto all'Italia.
  • Fernando Biondi il 19/03/2009 21:30
    bellissima toccante e commovente, un meritatissimo applauso a te ed a Napoli che te l'ha ispirata, un abbraccio fernando
  • cesare righi il 19/03/2009 20:56
    uahuuu, ho passeggiato pure io per Napoli con la magia dei tuoi versi. Hai fatto rivivere Edoardo e Filumena ed a me hai ridestato la voglia di rivedere la commedia.
    BBBBBBrava
  • Rodica Vasiliu il 19/03/2009 20:18
    Peccato davvero per la bellezza di Napoli!! Ma sono sicura che riuscirà a rinascere:
    come la Pheonix dalle sue cenere.
    Bella!! R
  • Attanasio D'Agostino il 19/03/2009 19:00
    Canzuncella apprezzata,
    bello è il tuo dire, dell'italiana napoli i sogni,
    dove anche oggi vivono amori e pianti.

    Un caro salutooooooooooo!
    Tanà.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0