PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piccola bionda

Ecco esce di casa
Mentendo a sua nonna
Quella piccola bionda
Si atteggia già a donna

Non ci sta ad aspettare
Vuole tutto al momento
Ne è del tutto convinta
E se ci scappa il pianto

Lo terrà nella gola
Come fosse già grande
Come quando nervosa
Sbatte un po' le serrande

E fa tutto di forza
Per sembrare tranquilla
Avrà bevuto in un colpo
Cinque o sei camomilla

Ed ancora uno sforzo
E per sentirsi sicura
Alla tipo un po'snob
Con la testaccia dura

Poi comincia una prova
Lì davanti allo specchio
Balla stretta alla scopa
S'accompagna col secchio

E riprova l'entrata
Che sarà trionfale
Senza dare importanza
Come fosse normale

Ma comincia a tremare
Proprio come una foglia
Se a se stessa domanda
"Che farò se mi spoglia?"

"Lui è un uomo maturo
Non ci posso giocare
Meglio starsene a casa
Se non voglio provare"
Grande è la paura
Come l'insicurezza
E così fino ad oggi
Sei inviolata fortezza

In un gruppo di amiche

123

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • antonio castaldo il 08/05/2009 20:46
    oh dio... sono rosso rosso rosso ( colpa tua ). grazie chiara
  • Chiara Savazzi il 01/05/2009 21:10
    uno grande grande anche a te..^^
  • antonio castaldo il 01/05/2009 19:42
    ... per Chiara e... per Giada...
    kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss... kiss...
  • Giada.. il 01/05/2009 10:47
    mi piace
  • Chiara Savazzi il 29/04/2009 14:29
    sarà che alcuni versi mi ricordano me stessa, sarà che sei bravo a scrivere, sarà che è una poesia profonda ma non invadente... però i complimenti, in ogni caso, ci vogliono ^.^
  • antonio castaldo il 27/04/2009 20:39
    grazie, fede...
  • Federica Vergondi il 26/04/2009 20:01
    Bellissima l'immagine di questa Lolita...
  • antonio castaldo il 10/04/2009 15:00
    grazie lucy, grazie dol... pardon... anna, grazie helena.
    non perdetemi di vista.
  • lucia cecconello il 09/04/2009 23:20
    Piaciuta... molto bravo, ciao
  • Dolce Sorriso il 06/04/2009 15:14
    un applauso
    mi è piaciuta moltooooo
    smack
  • Anonimo il 06/04/2009 03:32
    questa poesia è frizzante è la vita di una donna,
    ma principalmente è comunicativa, ciò che mi piace è che ha un'anima e un corpo, forte e dolce come una donna.
  • antonio castaldo il 04/04/2009 10:06
    ah dimenticavo... grazie claudia... grazie marcello e... aggiungo che...
    di questa storia ne ho fatto una specie di trilogia ma... non sò se...
    proporrò alla vostra gentile attenzione il resto... ho l'impressione che
    il filo conduttore della storia... in linea di massima... non è un tema...
    diciamo apprezzato molto... comunque... io per lo più... questo sono...
    un semplice cantastorie portato un po a... poetizzare. ancora grazie.
  • antonio castaldo il 04/04/2009 09:58
    si bella la bimba che... con freddezza e premeditazione... prende quello
    che vuole...(nella sua prima...)da uno molto più grande di lei ma...
    anche quella persona di cui lei più si fida... incondizionatamente. qualcuno ha
    detto..."e fa strage di cuori"... bhe... è così... lei prende... consuma e va oltre...
    nella convinzione della sua nuova forza(un pizzico di esperienza in più.
    riprende il suo cammino e quel che lascia... non è più un problema suo.
  • Marcello De Tullio il 03/04/2009 22:14
    bella la bimba che vuole essere donna, e bravo chi l'ha scitta.
  • claudia checchi il 01/04/2009 21:38
    Una piccola biondina che si atteggia da donna anche se non lo è ancora.. bella e vera.. antonio.. ciao claudia.
  • antonio castaldo il 26/03/2009 23:16
    ciao rik. grazie.
  • Rik Forsenna il 26/03/2009 21:52
    mi è piaciuta... bravo Antonio
  • antonio castaldo il 21/03/2009 23:52
    azz. me so scurdat' e punti (e e virgule) e si po a cocc'prufessore e servuno comm'fà
    sapete che faccio per non stare troppo in difetto mo ce lascio tutte ca accussì.,.,.,.,.,
    ma si abbondiamo tanto che ci costa.,.,.,.,.,.,.,.,.,.,.,.,., accussì nu'n sto in difetto
    aggiatece pazienza nuje chesto simm.,.,.,.,.,.,. senza troppo esagerare stop
  • antonio castaldo il 21/03/2009 23:41
    purtroppo sono uno che quando pensa una cosa alla fine la dice (o la fa capire)
    così ripenso a quando da bambino sognavo carducci... ed io... allievo suo prediletto
    e alla mente ritornano i versi coi quali lui maestro insegnava a me suo allievo
    L'albero a cui tendevi
    la pargoletta mano,
    il verde melograno
    dai bei vermigli fior,

    nel muto orto solingo
    rinverdì tutto or ora,
    e giugno lo ristora
    di luce e di calor.

    evidentemente mi sono scelto ( per qualcuno) un cattivo maestro visto che trancia
    le frasi a metà con divese " aggravanti "... ma io povero scemo continuo a pensare
    che sarebbe stato quantomeno difficile riuscire a fare di meglio e per quanti non
    approvano posso solo dire che chi appartiene ( o sente di appartenere) ad una certa razza difficilmente cambia pelle... grazie comunque... per i commenti...
  • loretta margherita citarei il 21/03/2009 18:39
    carissimo, mi ricorda la vispa teresa di trilussa, l'unica poesia che scrisse in italiano. l'ho messa fra le mie preferite, perchè la sottoporrò alla compagnia teatrale dove recito, in quanto abbiamo ideato uno spettacolo ormai di repertorio, sulla donna evidenziando sia il lato comico che quello drammatico, una specie di gran varietà sul modello di una vecchia trasmissione radiofonica, penso che l'atore che recitava la vispa teresa non avrà difficoltà a leggere la tua. simpatica poesia
  • Riccardo Brumana il 21/03/2009 01:07
    una ragazza che diventa donna... e incomincia a fare strage di cuori!
    bella poesia, però credo che se le frasi non le avessi spezzate a metà e avessi mantenuto le quartine, la poesia ne avrebbe giovato... tipo;


    Ecco esce di casa mentendo a sua nonna
    quella piccola bionda si atteggia già a donna.
    Non ci sta ad aspettare; vuole tutto al momento,
    ne è del tutto convinta e se ci scappa il pianto...

    bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0