PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Due Uno in uno due

Rombava cupo il silenzio
in turbinii sfatanti i suoni

nel proprio essere l’apparire
fece vivida reale la luminosità

nell’infrangersi di facciata

la naturale Unità riapparve improvvisamente
d’abbagliante sfolgorante nudità

un fulmine a cielo sereno

in tutta la sua unificata grandiosa immensità

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 22/03/2009 17:13
    ... 'la naturale Unità riapparve improvvisamente...'
    Come un fulmine, in un solo attimo, ci si trova, felici, nell'immensità!
    ... molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0