PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perchè solo tedio porta il silenzio (tra di noi).

A Viviana. Che non è più mia. (7 aprile 2009)

Opache tracce d'un giorno felice,
colan tra i lembi d'un falso cucire,
le vecchie pieghe d'un giovane amore
che forse andrebbe lasciato marcire.
Il nostro autunno è entrato in primavera,
tu l'hai nascosto per tutto l'inverno,
mentre io urlavo ad un ligneo silenzio,
il mio coraggio a volere l'Estate.
Parlate! uomini, donne, parlate!
Amico, parlami! Padre, parlami!
Amore,
dobbiamo avere il coraggio di dire,
perchè solo tedio porta il silenzio.
So...
Anche a me a volte manca la voce,
so quante è difficile
parlare e rivelarsi sì cambiati,
ma soltanto così può sopravvivere
quel lume d'eterno
in questi stolti Primati.

(Domenica, 22 Marzo 2009)

 

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • antonio castaldo il 30/03/2009 20:59
    tasto molto dolente... per un napoletano poi... comunque bella.
    ciao
  • tanya belletti il 23/03/2009 15:25
    molto bella
  • Cinzia Gargiulo il 22/03/2009 23:34
    Il tuo invito a parlare per superare il tedio del silenzio giunge come un grido quasi disperato. Così, almeno, la sento io.
    Molto bella!
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 22/03/2009 21:10
    molto particolare! complimenti!
  • loretta margherita citarei il 22/03/2009 21:07
    intensa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0