accedi   |   crea nuovo account

Assimilazione degli istinti bestiali

Il mio orango-tan travestito da uomo foresta in scimpanzè
saltellando con i suoi sandali in legno di mogano balla eroticamente un tango di furente Amore calpestandomi come uno zerbino blu profumandomi violentemente

lo lascio fare pazientemente
lui diventa più buono dai piedi più puliti

edulcorato

mi da molto più di Se

proiettandomi sulla soglia del paradiso in un immacolato completino soglio-la profondo di un fatato luminoso color turchino arancione fra splendidi mari rossi di eduli coralli

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Francesco Giofrè il 06/05/2010 14:51
    la parte nascosta di ognuno di noi sempre in disparte
    ci vergognamo a lasciarla divenire la aprte più visibile di noi stessi
  • Anonimo il 23/03/2009 19:00
    Fortissima!
    Ciao
    Contessa Lara
  • Anna G. Mormina il 23/03/2009 11:31
    ... in ognuno di noi c'è un angotango... perchè non fargli fare ogni tanto un bel tango?... scarica così, tutta la tensione che acculiamo, anche la violenza si attenua... diventeremo anche degli zerbini, ma vuoi mettere di quali bei colori?... turchino-speranza, arancio-sapienza e rosso goloso-Amore!... wow, splendida!!!
  • loretta margherita citarei il 23/03/2009 05:19
    il tango è uno dei miei balli preferiti, bravo vincenzo leggerti al mattino, prima di andare al lavoro mi ritempra lo spirito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0