PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il campio-nato spirituale di Calcio

Se vuoi meritare la Salvezza basta vincere tutte le partite in Casa
se miri ai mondiali devi vincere all’esterno anche in trasferta
Arbitro universale permettendo
tu uni versalo salando saldando con dedizione tutte le sue fischiettanti soffianti isomeriche isometriche chilometriche interminabili trans-ferite
per poi in fin dei Conti pareggiare tutti i conti
con Padre Madre e Figlio nella Lega ipergalattica

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Fred Marine il 02/05/2009 13:53
    Sempre originale, Vincenzo caro.
  • Anna G. Mormina il 23/03/2009 16:10
    ... certo in Casa, fra le nostre mura domestiche, è più facile vincere... nel mondo non è facile, si ha a che fare col lavoro, lo stato, le guerre, ingiustizie... non è facile pareggiare i conti...
    ... bravo!... un abbraccio!
  • cesare righi il 23/03/2009 13:34
    non ho pa-ro-le. Non vorrei che nei supplementari mettessero in campo lo SS, noi abbiamo solo IBRA
    ciaociao
  • loretta margherita citarei il 23/03/2009 04:57
    in fin dei conti basta pareggiare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0