accedi   |   crea nuovo account

Vagabondo

Spolvero
libri
nuovi mai letti,
scelgo
tra scaffali
ordinati
ma spettinati dal tempo.

Lego
con lo spago
invecchiato dalle lacrime,
una vaglia stanca
di battere
e viaggiare.

Li saluto
ormai vuoti
ma ancora etichettati.

Vado
senza biglietto
e senza mèta.

Stanotte
dormirò sulla panchina,
spegnerò la luna
per contare
le stelle.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Donato Delfin8 il 25/03/2009 18:39
    Grazie a tutti per i commenti
  • Anonimo il 23/03/2009 18:38
    Bella.
  • Marcello Caloro il 23/03/2009 16:54
    Viaggio nel passato con vista sul futuro. Bella. Ciao.
  • loretta margherita citarei il 23/03/2009 14:05
    te la ricordi la canzone vagabondo? bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0