PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amleto

Ombre
velate di lucidi certezze
si sciolgono,
giocano ondeggiando
nel fondo del bicchiere.

Raccontami di me,
segui la sagoma
nello specchio
e trapassa la corazza
delle bugie.

Dubbio incrostato
tra la culla e la fossa,
incubo gelido
tra amato odio
e odiato amore,
leale pugnale
che trafigge
senza ferite,
senza lamenti.

Vendicherò
la mia anima,
se solo il tempo
fosse fermo,
se cullarsi nel nulla
fosse un dolce veleno,
se la silenziosa notte
fosse un mantello caldo
in cui soffocare.

Incatenato
alla rituale follia
di un "se" nel "ma",
conto le maglie
della catena
come un rosario
e attendo.

Soffoco l'ira
nell'inutile ritornello :
"Morirò rinascendo,
rinascerò morendo."

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Donato Delfin8 il 10/03/2010 20:28
    grazie Maurizio
  • Anonimo il 10/03/2010 17:53
    Letta tutta d'un fiato. Complimenti.
  • Donato Delfin8 il 25/03/2009 18:43
    Grazie a tutti per i commenti
  • Anonimo il 23/03/2009 20:47
    fiuuuuuu... divorata in apnea!!!!
    bellissima!!!
    Grazie Don!!!
  • Anonimo il 23/03/2009 18:34
    Meravigliosa.
  • tanya belletti il 23/03/2009 14:37
    veramente bella
    complimenti.. senza dubbi!
  • loretta margherita citarei il 23/03/2009 13:51
    ma che bello questo donato tra amletici dubbi esistenziali!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0