accedi   |   crea nuovo account

Vane... Paure

Nel giorno che non sai, si rompe
i legamenti della gamba o della vita,
un dolore cocente dentro al cuore
canta i dispiaceri delle paure nate
nella notte di tormento già vissuta,
al risveglio ridi delle tue angosce vane
che il sonno dagli occhi ti ha levato,
l’acqua del mattino lava il viso ma resta
le brutture che le paure porta
dentro il petto,
cancella la tristezza che riempie
la tua mente fino al cuore,
guardando un fiore
che oggi sboccia al primo raggio,
è il gioioso mistero dell’amore nel creato,
sorridi al nuovo giorno con coraggio
grande è la gioia che ti posa un dono
la vita è una gara, a chi di più perdona!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0