accedi   |   crea nuovo account

ricordo

A chi mi domanda,
perchè per te, amore
mio mapoletano,
abbia scritto tante poesie,
quasi fossi tu
Bearice l'amata di Dante,
gli rispondo che eri
"nu penziere dindo o core mia",
una bella poesia,
na passione che
è volata via.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Donato Delfin8 il 25/03/2009 17:12
    Già questi partenopei
  • Vincenzo Capitanucci il 24/03/2009 20:53
    che è volata via... in un purgatorio d'inferno... ed ora lotto... per sto paradiso...

    Sempre Tu...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0