accedi   |   crea nuovo account

Morte

Immortale, vetusta falciatrice
che all’improvviso appari,
mai non mostri il tuo volto.

Quale filo invisibile muove
la tua infallibile falce?
Tu conosci l’inevitabile attimo.

Il tuo freddo alito a volte
ho sentito, da lontano,
mentre mi osservavi arcigna.

Non era il momento o forse
chissà chi ti fermò, velata
ed altera percorri oscuri sentieri.

Non ascolti chi t’invoca
né chi ti maledice, silente
aspetti e nulla distingui.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Pablo X il 04/07/2008 23:36
    Bella immagine di nostra signora
  • Vincenzo Capitanucci il 18/02/2008 15:38
    Molto bella... sarebbe terrorizzante vedere che ha il nostro volto... ci sarebbe da morirne di colpo... o forse ci porterebbe alla vita immediatamente...
    Grazie
    Vincenzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0