PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Percorso

Ho ascoltato il vento quella notte
mentre trascinava via angoscia e sospetto,
i dissapori, gli abbandoni
e i cattivi pensieri.
Potente.
Maestoso.
Li ha catturati e portati con se.

Ha taciuto il vento,
nel ventre
accogliente e quieto della terra.
Assopito dal tedio e dai ricordi nascosti.
Non c'era brezza ne tempesta,
non un fiato a cullare le ore più scure.

Ha cantato il vento,
una melodia calda e avvolgente,
abbracciandomi lentamente
al risveglio del sole.
Terso, costante, leggero,
aprendo la strada
ad un nuovo cammino.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 31/03/2009 05:40
    Molto bella!
    Brava
  • Anonimo il 27/03/2009 21:35
    Splendida opera... calda e avvolgente come il vento da te descritto... bravissima
  • Anonimo il 25/03/2009 19:32
    Questa non me la ricordavo... possibile?
  • antonio castaldo il 25/03/2009 17:22
    ... e luce sia!
    brava.
  • Anonimo il 24/03/2009 23:01
    Bella.
  • Riccardo Brumana il 24/03/2009 22:53
    una bella poesia, certo che questo vento sapeva come farsi sentire...
    brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0